Chiara Daino
CORPI DI CARTA CHIARA
SIETE DEI SIETE DEI
Il Leggio
2016, Romanzo
L'Arte del Ragno L'ARTE DEL RAGNO
Lulu.com
2015, Versi
Al Pubblico Nemico AL PUBBLICO NEMICO
Lulu.com
2014, Romanzo
Siamo Soli [morirò a Parigi] SIAMO SOLI [MORIRÒ A PARIGI]
Zona Editrice
2013, Romanzo
L'Eretista L'ERETISTA
Sigismundus Editrice
2011, Romanzo
Lupus Metallorum LUPUS METALLORUM
Lulu.com
2011, Opera Martire
Metalli Commedia METALLI COMMEDIA
Thauma Edizioni
2010, Poema Borchiato
Virus 71 VIRUS 71
Aìsara Edizioni
2010, Versi
La Merca LA MERCA
Fara Editore
2006, Romanzo
LIBRI - RECENSIONI



UN CORPO CONSEGNATO ALLA DISTRUZIONE

LA MERCA

La Merca è un romanzo di deformazione. Atipico, coraggioso, sperimentale. Esperienza (di vita) ed esperimento (letterario) si fondono in quest'opera d'arte forte e disturbante, capace di affrontare con disarmante sincerità - brutale a tratti, e a tratti struggente - la tormentata realtà delle persone affette da disturbi del comportamento alimentare (d.c.a.). Tema di enorme, dolorosa complessità, eppure spesso dibattuto a sproposito, confuso e frainteso tra fatti di cronaca, analisi psicologiche da salotto televisivo, frettolose disanime sociologiche. Chiara Daino decide l'esposizione totale del soggetto-oggetto del proprio raccontare. Pagina dopo pagina, la protagonista Jenny inscena un gettarsi spavaldo e disperato nell'arena, una sorta di privatissima performance, un feroce darsi in pasto (in senso neanche tanto figurato) al pubblico, ai lettori. Opera prima della giovane Chiara Daino (nata a Genova nel 1981, attrice, autrice, songwriter e traduttrice), La Merca spiazza e conquista soprattutto per l'uso mirabile di un linguaggio sdoppiato, elastico, duttile come metallo da battere e (carnem) levare. Una lingua che si fa strumento chirurgico, anzi arma da taglio, a sezionare con perizia sottile, impietosa e intelligente, un corpo schiavo della mente e però padrone al tempo stesso, nella sua sempre più diafana e ingombrante presenza fisica: «Nessuno conosce il corpo meglio di chi lo detesta, e Jenny possedeva una visione, seppur dismorfofobica, del suo fisico, perfetta - al microscopio. Nessun margine d'errore per quelle forme al margine dell'osso».
Jenny si rappresenta così nella sua più completa nudità: il corpo asciugato di vomito e lassativi, le calorie da computare diligentemente, gli specchi nemici, le cliniche-prigioni da cui evadere, le violenze subìte, l'inutilità delle amicizie. E, sopra tutte, le disastrose relazioni con l'altro sesso. Motivo di distrazione, di momentaneo riempimento di un vuoto altrimenti incolmabile, di sofferenza, e mai di appagamento: «All'invito di Doc Rodrigo "Ciao bella! Come stai? Un colpo?" Donna Abbondia rispose "Sì", la sventurata». La sua è una solitudine invincibile, eppure mai commiserata, mai oggetto di pietà. Piuttosto esibita con dissacrante reattività, con un'ironia urticante che è ultima, estrema difesa: «Jenny paranoica si massacrava di palestra e scopate, in misura eguale - pari e patte (apert) - per calcolare le calorie bruciate in moto: su-giù lo stepper, sopra-sotto un uomo. La sola differenza? Non dover rassicurare l'attrezzo (ginnico/Jennico) sulla qualità della prestazione». Quello di Jenny è un corpo che viene consapevolmente decostruito etto a etto e si consegna infine all'autodistruzione, a una deflagrazione atomica che ne polverizza il peso e l'esistenza. Bildungsroman al contrario - come suggerisce Massimo Sannelli, curatore dell'editing del libro - La Merca segna un esordio deciso.

Fonte: http://www.faraeditore.it/html/recensioni/Stilos-n.7-3.04.07.jpg

Cristina Babino
ChiaraDaino.it © 2011

RECENSIONI

L
Massimo Sannelli
AL PUBBLICO NEMICO
Roberta Robertah
DUDELEI [MUSICA DA STRAPAZZO]
Massimo Sannelli
SIAMO SOLI [MORIRÒ A PARIGI]
Giacomo Parretti
Giuseppe Vuolo I
Giuseppe Vuolo II
Heiko H. Caimi [ENG]
Heiko H. Caimi [ITA]
Jacopo Riccardi
Massimo Sannelli
Ugo Polli
L
Daniele Assereto
Flavio Santi
Giorgio Panci I
Giorgio Panci II
Giuseppe Vuolo
Lucetta Frisa
Marco Ercolani
LUPUS METALLORUM
Jacopo Riccardi
METALLI COMMEDIA
Alberto Mori
Daniele Assereto
Enzo Campi
Francesco Sasso
Max 1334
Stefano Guglielmin
VIRUS 71
Daniele Assereto
Enzo Campi
Francesco Marotta
LA MERCA
Adriano Padua
Adriano Padua
Chiara De Luca
Claudio Bocchi
Cristina Babino
Daniele Assereto
Elena Ricciardi
Enrica Musio
Giuseppe Vuolo
Leela Marampudi
Marco Ercolani
Nunzio Festa
Rossano Astremo
Vincenzo D'Alessio