Chiara Daino
CORPI DI CARTA CHIARA
SIETE DEI SIETE DEI
Il Leggio
2016, Romanzo
L'Arte del Ragno L'ARTE DEL RAGNO
Lulu.com
2015, Versi
Al Pubblico Nemico AL PUBBLICO NEMICO
Lulu.com
2014, Romanzo
Siamo Soli [morirò a Parigi] SIAMO SOLI [MORIRÒ A PARIGI]
Zona Editrice
2013, Romanzo
L'Eretista L'ERETISTA
Sigismundus Editrice
2011, Romanzo
Lupus Metallorum LUPUS METALLORUM
Lulu.com
2011, Opera Martire
Metalli Commedia METALLI COMMEDIA
Thauma Edizioni
2010, Poema Borchiato
Virus 71 VIRUS 71
Aìsara Edizioni
2010, Versi
La Merca LA MERCA
Fara Editore
2006, Romanzo
Novità



21 Giugno 2010 21 Giugno 2010 - MASTER DESIRE & LADY LIBIDO [parte I], Milano

MASTER DESIRE & LADY LIBIDO
Cosa accomuna i campi di battaglia della Terra di Mezzo a letti dove si è liberata la furia di un sesso lacerante?
Due libri che sembrano non avere punti di contatto e che, in realtà, concertano e condividono tutto.
Due artisti che si apprestano a portare sulle scene l’atto unico di una ricerca multipla.

Chiara Daino, autore e poeta dissacrante, scava nelle pieghe delle passioni e le presenta nude, con il suo Virus 71 (ed. Aìsara), per quella che Tommaso Ottonieri ha definito, nella prefazione: «desertificazione definitiva della Carne». E quel 71 è simbolo, è spartito: recitato con furor attoriale, nella teatralità che Daino applica alla lettera e alla letteratura.

Giovanni Agnoloni, scrittore-saggista ed esploratore dello spirito nella materia, ha trovato nella Terra di Mezzo di Tolkien il punto di partenza per un lungo viaggio nell’animo e nel mondo. E nel suo Nuova letteratura fantasy (ed. Eumeswil) evidenzia i tratti in comune (scovati e spiegati) tra il creatore de Il Signore degli Anelli e autori che hanno descritto il nostro mondo, il mondo come oggi lo subiamo senza trovarvi la 'chiave'.

In mezzo: il Desiderio, Master Desire, Lady Libido, il nucleo vivo della vita: quello che ci rende profondamente umani.
Daino e Agnoloni iniziano il 21 giugno [ore 19.00] al BLAm di Milano [via Ronzoni 2] un percorso artistico che li lega, per scardinare i luoghi comuni della poesia e della critica, per ricordare che la letteratura è l'aria che respiriamo e non l’aria che friggiamo. La letteratura è il pane che mangiamo, l'amore che ci strazia e ci consola, il sesso che ci tensiona. Il senso di una direzione. Il viaggio per cui non serve una mappa. Il viaggio che ci mappa: cicatrici e rughe, sorrisi e silenzi.
Presenterà la serata lo scrittore e poeta milanese Franz Krauspenhaar, autore, tra le altre opere, di Era mio padre (Fazi, 2008), Guida letteraria per la sopravvivenza in tempi di crisi (Transeuropa, 2009) e Franzwolf [un'autobiografia in versi] (Manifattura Torino Poesia, 2009).

Share/Save/Bookmark


Nome
Email
Testo


ChiaraDaino.it © 2011

ARCHIVIO STORICO

21 Giugno 2010
MASTER DESIRE & LADY LIBIDO


15 Maggio 2010
VIRUS 71


6 Aprile/5 Giugno 2010
OTKAZ


4 Marzo 2010
POESIAPRESENTE


21 Gennaio 2010
DINO CAMPANA, INEDITI


Vedi tutti...